L'olio extra vergine di oliva

olioLe origini dell'ulivo si confondono con quelle della civiltà del Mediterraneo; i primi uliveti furono coltivati in Siria e in Palestina e, intorno al 1000 a.C. vennero diffusi in Italia. La pianta dell'ulivo ha bisogno, per svilupparsi, di acqua, sole e terreni non molto profondi. L'olio di oliva è l'unico alimento fondamentale che derivi da un frutto ed è da 50 secoli che si ottiene dalla spremitura di olive macinate, separando l'olio dall'acqua di vegetazione. L'olio di oliva per chiamarsi vergine deve essere ottenuto dal frutto dell'ulivo soltanto mediante processi meccanici, in condizioni, soprattutto di temperatura, che non causino alterazioni dell'olio.
I nostri processi di lavorazione assicurano che l'olio non subisca processi diversi dal lavaggio, decantazione, centrifugazione e filtrazione. Infatti gli oli di oliva ottenuti con solventi, processi di riesterificazione e miscele con oli diversi non sono considerati vergini.
Un olio di oliva "extra vergine" deve avere un contenuto di acido oleico (grado di acidità) inferiore al 1%.
La nostra azienda da anni controlla e aggiorna la propria catena di produzione per rispettare tali parametri.